Return to Base Nautica

Regolamento base nautica

per l’utilizzo delle imbarcazioni di proprietà dello Y.C.V.

(in vigore dal 20 ottobre 2009)

   NORME PER L’USO DELLE IMBARCAZIONI SOCIALI

Premessa. Le imbarcazioni e le unità da diporto dello YACHT CLUB VICENZA sono messe a disposizione  per l’effettuazione dei corsi di vela e lo svolgimento delle attività sociali. Non è previsto il noleggio delle imbarcazioni sociali.

  1. RESPONSABILE DI BASE NAUTICA E USO DELLE IMBARCAZIONI Il CONSIGLIO DIRETTIVO nomina, in occasione del rinnovo delle cariche Sociali, un RESPONSABILE DI BASE NAUTICA (R.B.N.) il quale sarà responsabile della gestione delle imbarcazioni e unità da diporto e dovrà coordinare in modo democratico l’utilizzo delle stesse da parte dei Soci dello Y.C.V.. L’uso delle unità è consentito a tutti i soci in regola con il tesseramento allo Y.C.V. ed alla FIV con relative prescrizioni mediche sanitarie. 
  2. RESPONSABILE ABILITATO Ogni socio può essere abilitato alla conduzione delle imbarcazioni e unità da diporto. Per ottenere l’abilitazione il socio interessato dovrà far pervenire domanda scritta presso la sede dell’Associazione. La domanda dovrà indicare, oltre alle proprie generalità, se l’interessato è in possesso o meno di patente nautica e dovrà contenere un breve curriculum  relativo alle esperienze nautiche maturate. L’abilitazione è conferita esclusivamente dal Consiglio Direttivo previa valutazione della domanda e dei titoli allegati alla medesima. L’abilitato (Responsabile Abilitato) alla conduzione delle unità sociali assume la Responsabilità di comandante dell’unità da diporto 
  3. MODALITA’ di USCITA per i Soci non Abilitati: ogni Socio non abilitato potrà utilizzare le unità purché accompagnato da un Responsabile Abilitato. 
  4. QUADERNO di USCITA (Q.U.) – DESCRIZIONE Il QUADERNO DI USCITA è il brogliaccio dove ogni Responsabile Abilitato deve segnalare le prenotazioni, le uscite ed i rientri. Il Q.U. sarà sempre disponibile in Sede. Il  Responsabile Abilitato è il responsabile in assoluto dell’unità, dell’equipaggio e dei passeggeri. Alla partenza egli deve accertarsi che l’unità sia efficiente, ben fornita in relazione al viaggio da intraprendere, che i passeggeri sappiano come comportarsi in caso di pericolo, che i documenti di bordo, le carte nautiche, le dotazioni di sicurezza, gli estintori, la cassetta dei medicinali e le luci di via siano in ordine e in corso di validità; inoltre ha l’obbligo di informarsi delle previsioni meteo e di prendere visione degli avvisi ai naviganti disponibili presso le Capitanerie di Porto. Nei casi di collisione, incaglio, falle, incendio, uomo in mare, avvistamento relitti pericolosi, assistenza e/o salvataggio ed altri accidenti, ha l’obbligo di presentare, entro tre giorni dall’arrivo in porto, la denuncia di evento straordinario all’Autorità Marittima; se l’evento riguarda l’incolumità fisica di persone, la denuncia va presentata entro 24 ore (art. 60 Codice Nautica da Diporto). Il Responsabile Abilitato deve accertarsi che l’equipaggio sia composto da Soci regolarmente tesserati ed in regola con le prescrizioni mediche sanitarie e che questi siano tutti elencati nell’apposito spazio del Quaderno d’uscita. Il  Responsabile Abilitato risponde personalmente nei confronti delle Autorità marittime e giudiziarie per fatti ed eventi accaduti in occasione dell’uscita e della navigazione; egli risponde personalmente sia penalmente che mediante il pagamento diretto delle sanzioni amministrative elevate, esonerando l’Associazione da qualsiasi obbligo e responsabilità. 
    • PRENOTAZIONE ed USCITA in barca :
      • Solo i Responsabili Abilitati hanno facoltà di prenotare le unità dell’Associazione, limitatamente a quelle per le quali è stata concessa l’abilitazione.
      • Si prenota l’unità indicando nel QUADERNO DI USCITA,  nella pagina del giorno di prevista uscita, i seguenti dati obbligatori:
        • il nome dell’unità da prenotare,
        • Il nome del Responsabile Abilitato che prenota e del relativo equipaggio che può essere composto esclusivamente di Soci;
        • l’orario di inizio uscita e di previsto rientro,
        • ogni prenotazione deve riportare la data e la firma del Responsabile Abilitato.
    • La prenotazione priva di un dato obbligatorio NON è ritenuta valida, di conseguenza la barca va ritenuta libera da prenotazione. La prenotazione decade inderogabilmente 1h 30 minuti dopo il previsto orario di uscita. Eventuali disdette devono essere segnalate al più presto sul QUADERNO DUSCITA, con data e firma.  
  5. RIENTRO Al rientro il Responsabile Abilitato dovrà prestare la massima cura nella manovra d’approdo, nell’eventuale ormeggio, nello stazionamento a terra dell’imbarcazione, e nel riporre l’attrezzatura, utilizzando gli spazi assegnati. In particolare la manovra d’approdo dovrà essere eseguita nella massima sicurezza, facendo attenzione a non provocare intralcio alle altre barche già in attesa di alaggio. In caso di particolare traffico o di vento sfavorevole, le vele saranno ammainate a debita distanza dall’approdo, da raggiungere anche con l’ausilio di remi o pagaie e/o motore fuoribordo ausiliario se previsto. L’unità andrà pulita e lo scafo lavato con acqua dolce nei punti predisposti in banchina. Il Responsabile Abilitato deve sempre garantire l’efficienza dell’unità dopo ogni uscita, controllando che niente sia andato perduto e che l’attrezzatura sia in perfetto stato. Eventuali problemi o danni riscontrati sulla barca utilizzata o sulla relativa attrezzatura, vanno al più presto rimediati personalmente. Nel caso in cui ciò non sia possibile, i problemi andranno tempestivamente riportati sul Quaderno d’Uscita, e segnalati tramite messaggio scritto da porre in bacheca e da inviare al RESPONSABILE DI BASE NAUTICA. I danni subiti dalle attrezzature dalle imbarcazioni e unità Sociali sono a carico dell’equipaggio e ne risponde direttamente il Responsabile Abilitato. E’ fatta salva la possibilità di intervento da parte del Consiglio Direttivo in casi particolari o eventi straordinari. Per i casi non previsti nel Regolamento e per i ruoli vacanti, le funzioni competono al Consiglio Direttivo.
  6. REVOCA È facoltà del Consiglio Direttivo revocare l’abilitazione concessa al socio qualora dovessero essere riscontrati fatti e comportamenti tenuti dal Responsabile contrari al presente Regolamento e alle norme dello Statuto dell’Associazione.

Permanent link to this article: https://www.ycvicenza.com/chi-siamo/base-nautica/regolamento-base-nautica-2/